entrata in vigore del Regolamento Edilizio Tipo in Veneto

La Giunta Regionale del Veneto, con deliberazione n. 1896 del 22 novembre 2017, ha recepito il Regolamento Edilizio Tipo adottato dalla Conferenza Unificata Governo, Regioni ed Autonomie locali nella seduta del 20 ottobre 2016.

Il regolamento è costituito dallo schema di regolamento edilizio tipo e dai relativi allegati, recanti le definizioni uniformi e la raccolta delle disposizioni sovraordinate in materia edilizia.

La delibera regionale n. 1896 ha stabilito che il termine entro il quale i Comuni adeguano i propri regolamenti edilizi allo schema di regolamento edilizio tipo e relativi allegati, recepiti dal presente provvedimento, è di  centottanta giorni decorrenti dalla data della presente deliberazione (22 novembre 2017);

I Comuni quindi hanno tempo fino al 21 maggio 2018 per adeguare i propri regolamenti: ma cosa accade dopo?

entrata in vigore del regolamento edilizio tipo in Veneto

entrata in vigore del regolamento edilizio tipo in Veneto: entro il 21 maggio i comuni dovranno adeguarsi

La Regione ha previsto una normativa transitoria, stabilendo che, al fine di limitare i possibili effetti dell’adeguamento sui procedimenti in itinere “le definizioni uniformi non si applicano ai procedimenti in corso alla data di approvazione del provvedimento comunale, ovvero allo scadere del termine assegnato per provvedere all’adeguamento”.

In particolare, viene precisato che per procedimento in corso si intendono i seguenti casi:

titoli abilitativi edilizi, i cui procedimenti siano stati avviati con la presentazione allo sportello unico della domanda di permesso di costruire ovvero delle comunicazioni o segnalazioni, comunque denominate, corredate dagli eventuali elaborati richiesti dalla vigente normativa;

piani urbanistici attuativi, i cui procedimenti siano stati avviati con la presentazione al Comune della proposta corredata dagli elaborati necessari ai sensi dell’articolo 19, comma 2, della legge regionale 23 aprile 2004, n. 11;

nel caso di opere abusive, i cui procedimenti siano già stati avviati con la con la presentazione allo sportello unico della domanda di sanatoria, corredata dagli eventuali elaborati richiesti dalla vigente normativa.

Che cosa succede se i Comuni non si adeguano entro il termine stabilito dalla Regione?

La Conferenza Unificata che ha adottato il regolamento edilizio tipo ha previsto che, decorso il termine fissato nell’atto regionale di recepimento entro il quale i Comuni sono tenuti ad adeguare i propri regolamenti edilizi, le definizioni uniformi e le disposizioni sovraordinate in materia edilizia trovano diretta applicazione prevalendo sulle disposizioni comunali con esse incompatibili;

Per una consulenza in materia di regolamento edilizio tipo da parte degli avvocati Berto, clicca qui.

Leave a reply