Dal sito del Comune apprendiamo i dati relativi a famiglie con persone anziane a Vicenza, ossia nuclei familiari nell’ambito dei quali vi siano soggetti che abbiano superato i 65 anni di età.
Il rapporto evince una proiezione abbastanza omogenea per il periodo 2007-2016, ma con un aumento, lieve, sempre maggiore in ambito numerico.
L’ultimo rilevamento si riferisce all’anno scorso, il 2016, e i dati fissano in 12.555 le famiglie con 1 anziano, in 6.717 le famiglie con 2 anziani, in 60 le famiglie con 3 anziani e solo (o ben) 2 quelle con 4 anziani.
L’aumento dell’età anagrafica  lascia presupporre e confidare che nei prossimi anni si assisterà ad un ulteriore crescita dei dati sopra riportati.
Per converso, ad un aumento degli anni di vita non corrisponde un immutato benessere delle condizioni psico fisiche dell’anziano.
Divengono, altresì, di sempre maggior costante attualità e pressante urgenza il reperimento di misure ed interventi volti a favorire l’assistenza della persona con difficoltà legate all’età: anche in ambito familiare.
In questa sede è utile ricordare che la Legge 104 riconosce il diritto a fruire di tre giorni di permesso mensile retribuito coperto da contribuzione figurativa, anche in maniera continuativa al  lavoratore dipendente, pubblico o privato, che assiste persona con handicap in situazione di gravità, coniuge, parente o affine entro il secondo grado, ovvero entro il terzo grado qualora i genitori o il coniuge della persona con handicap in situazione di gravità abbiano compiuto i sessantacinque anni di eta’ oppure siano anche essi affetti da patologie invalidanti o siano deceduti o mancanti.

elderly-people-294088_640

La crescita dell’età anagrafica comporta l’esigenza di implementare le misure di assistenza con persone con difficoltà

Si noti: persona con handicap è definito – in via generale – quella che accusi “una minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva, che è causa di difficoltà di apprendimento, di relazione o di integrazione lavorativa e tale da determinare un processo di svantaggio sociale o di emarginazione”.
Nel novero possono, pertanto, rientrarvi gli anziani che accusino situazioni di difficoltà sopra indicate.
Per una consulenza in tema di assistenza a persone con disabilità, clicca qui

Leave a reply