Mancata comunicazione dati conducente

Cosa comporta la mancata comunicazione dati conducente?

A seguito della contestazione non immediata di una violazione che comporta la decurtazione di punti della patente l’art. 126 bis Codice della Strada pone al proprietario del veicolo l’obbligo di comunicare i dati del conducente.

Cosa capita per la mancata comunicazione dati conducente?
Capita spesso che il suddetto proprietario dimentichi di provvedere a tale incombnza e, in tal caso, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 286 a euro 1142.

E’ importante notare che detta seconda sanzione deve essere notificata entro il termine di 90 giorni dalla violazione: e cioé da quando scade il termine 60 giorni per il proprietario di comunicare i dati del conducente.

Ecco un esempio: una multa viene notificata il 1.01.2017. Entro 60 giorni, e quindi entro il 1.03.2017, il conducente deve inviare la comunicazione con i dati del conducente. Se non lo fa, il termine di 90 giorni per la notifica della seconda multa inizia a decorrere il 2.03.2017.

Clicca qui per richiedere una consulenza su ” Mancata comunicazione dati conducente” allo Studio Legale Berto

Leave a reply