Permessi Legge 104 anche al convivente? Da oggi è possibile

Permessi Legge 104

Anche se sei convivente hai diritto ai permessi legge 104

La Legge 20 maggio 2016 n. 76 (cosiddetta legge sulle unioni civili) aveva introdotto una disparità di trattamento tra le convivenze di fatto e le unioni civili (persone dello stesso sesso unite civilmente).
In particolare, la Legge n. 76 aveva previsto che, entro certi limiti, le disposizioni della Legge 104 si applicassero anche alle unioni civili: ma non alle convivenze di fatto.
E’ dunque intervenuta la Corte Costituzionale a porre in evidenza come fosse costituzionalmente illegittimo non includere il convivente di fatto tra i soggetti beneficiari dei permessi di assistenza.
A seguito di tale sentenza l’INPS interviene ora (con circolare n. 38 del 27 febbraio 2017) a regolare amministrativamente la concreta fruizione dei permessi, anche con riguardo alle convivenze di fatto.
Al riguardo, l’istituto previdenziale sottolinea che “il diritto ad usufruire dei permessi (di cui all’art. 33, comma 3 della legge 104/92) per assistere il disabile in situazione di gravità può essere concesso, in alternativa, al coniuge, alla parte dell’unione civile, al convivente di fatto, al parente o all’ affine entro il secondo grado”.

 

Clicca qui per richiedere una consulenza allo Studio Legale Berto

Leave a reply