precari-scuola-risarcimento-danni

Precari della scuola…è previsto un risarcimento danni?

Precari scuola risarcimento danni

La Corte di Cassazione si è appena pronunciata con sette sentenze pilota in merito al risarcimento derivante dall’abuso dei contratti a termine nella scuola.

E si è pronunciata in senso negativo nonostante sia la Corte di Giustizia UE nel 2014 sia la Corte Costituzionale nel 2016 avessero ritenuto incostituzionale il sistema di reclutamento italiano.

Con le sentenze – numeri da 22552 a 22558 – la Suprema Corte ha dunque stabilito che ai lavoratori assunti a qualunque titolo, prima o dopo, il piano straordinario di assunzioni in ruolo per effetto della Legge 107 spetta solo la ricostruzione della carriera con i relativi scatti retroattivi (se richiesta in sede giudiziale), ma non il risarcimento.

Per quanto riguarda i docenti non ancora assunti e che hanno prestato servizio per oltre 36 mesi, la Corte ritiene illegittimi quelli al 31 agosto se reiterati per oltre 36 mesi, mentre i contratti al 30 giugno sono da considerare legittimi a meno che non si provi che di fatto ci sia stata una reiterazione abusiva.

In tal caso ci sarebbe soltanto il risarcimento, fino a 12 mensilità, ma non il diritto alla stabilizzazione per via giudiziale.

Clicca qui per richiedere una consulenza su “precari scuola risarcimento danni”  allo Studio Legale Berto

Leave a reply