procedimento per il riconoscimento di patologia dipendente da causa di servizio dei militari

 

 

Il procedimento per il riconoscimento di patologia dipendente da causa di servizio dei militari

 

 

Il d.P.R. 29 ottobre 2001, n. 461 ha distinto in tre rilevanti passaggi il procedimento per il riconoscimento di patologia dipendente da causa di servizio dei militari:

– ha fissato la competenza della Commissione Medica Ospedaliera (C.M.O) a diagnosticare l’infermità, a datarne la insorgenza e la conoscibilità, nonché a classificare l’invalidità permanente da essa derivante, esclusa ogni pronuncia sulla causa di servizio;

– ha attribuito espressamente all’organo collegiale centrale (Comitato per la verifica delle cause di servizio) la pronuncia sulla causa di servizio;

– ha reso vincolante per l’Amministrazione la pronuncia del Comitato per la verifica delle cause di servizio , salva solo la facoltà di chiedere (per una volta) il riesame da parte dello stesso Comitato

 

causa di servizio militari

 

Secondo il consolidato orientamento della giurisprudenza (si veda, ad esempio la sentenza del TAR Veneto, n. 1022/2019) “il giudizio finale del Comitato di verifica sulla dipendenza da causa di servizio, che concerne l’accertamento del nesso di causalità tra la patologia insorta ed i fatti di servizio, si impone all’Amministrazione come momento di sintesi e di comparazione dei diversi pareri resi dagli organi consultivi intervenuti nel procedimento stesso

Sempre secondo la giurisprudenza amministrativa il parere del Comitato di verifica assume natura parzialmente vincolante per l’Amministrazione procedente. Nel senso che la stessa non può discostarsene a meno che non ravvisi un’evidente carenza istruttoria ovvero un palese travisamento dei fatti o un’illogicità manifesta in cui sia incorso il predetto organo tecnico; in tali ipotesi, l’Amministrazione ha la possibilità (non già di determinarsi diversamente dall’organo consultivo, ma unicamente) di motivatamente richiedere al Comitato di esprimere un nuovo parere, all’esito del quale adotterà il provvedimento finale sulla domanda sempre in senso conforme al parere del Comitato.

 

riconoscimento causa di servizio

procedimento per il riconoscimento di patologia dipendente da causa di servizio dei militari

 

Il giudice amministrativo ha ulteriormente evidenziato che il positivo riconoscimento della dipendenza di una patologia da causa di servizio consegue all’accertamento dell’effettiva e comprovata riconducibilità ad attività lavorativa delle cause produttive di infermità o lesione, in relazione a fatti di servizio ed al rapporto causale tra i fatti e l’infermità o lesione

In altri termini, non si ritiene sufficiente, a tale fine, la sola “possibile” valenza patogenetica del servizio prestato, ma, di contro, si impone la puntuale verifica, connotata da certezza o da alto grado di credibilità logica e razionale, della valenza del servizio prestato quale fattore eziologicamente assorbente o, quanto meno, preponderante nella genesi della patologia

 

 

 

per una consulenza da parte degli Avvocati Berto in materia di

procedimento per il riconoscimento di patologia dipendente da causa di servizio dei militari

Leave a reply