Spese manutenzione ordinaria: l’amministratore può sostenerle senza approvazione.

spese manutenzione ordinaria

L’amministratore può decidere da solo riguardo alle spese di manutenzione ordinaria

Rientra nei pieni poteri dell’Amministratore di condominio provvedere ad esborsi necessari ad affrontare spese di manutenzione ordinaria.

Le spese di manutenzione ordinaria non richiedono la preventiva approvazione dell’assemblea, ma dovranno essere ratificati solo in seguito, in sede di consuntivo.

Lo ha ricordato la Corte di Cassazione in un recentissimo intervento.
Un condomino aveva impugnato la delibera assembleare che aveva approvato il bilancio consuntivo riportante, a suo dire, capitoli di spese di manutenzione ordinaria mai acconsentiti, non chiari ed addirittura parzialmente inesistenti.
I giudici Ermellini hanno anche precisato come non spetti, comunque, ad un giudice entrare nel merito delle valutazioni operate nell’ambito di una delibera assembleare, essendo queste soggette esclusivamente alla discrezione della volontà dei condomini.

La Sentenza: Cassazione civile, sez. II, sentenza 11 gennaio 2017, n. 454

 

Clicca qui per richiedere una consulenza su “spese di manutezione ordinaria” allo Studio Legale Berto

Leave a reply